Domanda di autorizzazione per svolgere l’attività formativa

L’Autorizzazione  (che è è l’atto formale mediante il quale si riconosce a soggetti diversi dagli organismi territoriali dell’ordine la possibilità di realizzare attività formative) rilasciata dal CNPI ha una durata di tre anni, salvo diversa deliberazione del Consiglio Nazionale sulla base della verifica di una sopravvenuta assenza degli standard minimi, e possono essere rinnovate.

La domanda di autorizzazione, unitamente alla dichiarazione sostitutiva di certificazione, va spedita  con una marca da bollo da 16 euro via Raccomandata A/R a:

Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Via in Arcione, 71 – 00187 Roma

Tutto il resto della documentazione richiesta può essere inviato anche in formato elettronico via email all’indirizzo: cnpi@cnpi.it

I tempi per il rilascio dell’autorizzazione:

indicativamente non meno di cinque mesi in quanto i passaggi per ottenere l’autorizzazione sono:

– delibera motivata del CNPI

– parere vincolante del Ministero della Giustizia

– delibera motivata del CNPI

Al fine di garantire che tutte le iniziative di Formazione siano caratterizzate da adeguati livelli di qualità, l’organizzazione delle azioni formative deve prevedere il rispetto, secondo quanto indicato nelle Linee guida, degli standard di seguito indicati in elenco.

Il successivo elenco è suddiviso in Requisiti, ciascuno dei quali è ulteriormente articolato, in via esemplificativa,  in descrittori con l’indicazione della documentazione di supporto.

Al soggetto erogatore è richiesto di fornire, per ciascun requisito, una valutazione sintetica avvalendosi dei descrittori proposti e/o di altri descrittori.

La positiva valutazione dei requisiti da A a D è condizione necessaria per il preventivo accertamento della sussistenza di condizioni di qualità della proposta di formazione.

Requisito A – Qualificata esperienza del soggetto attuatore

– Esperienza specifica relativamente ai contenuti del corso

– Esperienza specifica relativamente alla formazione in ambito professionale

– Esperienza almeno triennale nell’ambito della formazione tecnica

Documentazione richiesta: Curriculum del soggetto erogatore, Statuto del soggetto erogatore, Atto costitutivo del soggetto erogatore, Visura camerale del soggetto erogatore, Elenco di corsi svolti comprovante l’esperienza triennale.

Requisito B – Qualità ed esperienza dei formatori/relatori

– Comprovata esperienza dei formatori/relatori negli specifici ambiti disciplinari, nell’ambito della formazione ai professionisti e nell’ambito della formazione tecnica

Documentazione richiesta: curricula dei formatori/relatori

Requisito C – Qualità e pertinenza dell’offerta formativa

– Qualità progettuale della proposta formativa

– Pertinenza della proposta con i contenuti del corso

– Presenza di un’analisi dei fabbisogni

– Presenza di strumenti di monitoraggio

– Risorse tecnologiche adeguate

– Qualità dei materiali didattici

Documentazione richiesta: programma dettagliato per ogni singolo corso, file Excel compilato.

Requisito D – Adeguatezza logistica

– Disponibilità di spazi adeguati per la formazione

– Rispetto delle normative in materia di agibilità dei locali, di sicurezza, prevenzione incendi ed antinfortunistica

Documentazione richiesta: descrizione degli spazi utilizzati, dichiarazione sostitutiva di certificazione/copia della documentazione.

 

Diritti di segreteria

  • € 1.000 – contestualmente alla domanda di autorizzazione (validità 3 anni) e comprende anche  il piano formativo dell’anno in corso
  • € 200 – per presentare il piano formativo annuale
  • € 250 – per presentare modifiche od integrazioni al piano formativo dell’anno in corso

 

Fac-simile Domanda di autorizzazione

Fac-simile Dichiarazione sostitutiva di certificazione

Regolamento sulla Formazione Continua

Linee Guida sulla Formazione Continua

File Excel con piano formativo