Chi siamo – Presentazione il Perito Industriale

Siamo una famiglia professionale di 43 mila iscritti, con 98 collegi sparsi sull’intero territorio nazionale, ricca di specializzazioni differenti. La nostra è una professione intellettuale riconosciuta in tutta Europa, di grande e consolidata tradizione – abbiamo contribuito alla costruzione dell’Italia industriale nel dopoguerra – e oggi in profonda evoluzione.

I cambiamenti di un tessuto produttivo che si è sempre più terziarizzato, l’innovazione tecnica e tecnologia, l’innata propensione all’innovazione, fanno di noi una categoria estremamente articolata al proprio interno, dove tecnici dell’ingegneria, informatici, esperti di salute e sicurezza, progettatori e collaudatori di impianti, designer e sviluppatori convivono, uniti da quell’amalgama di conoscenze teoriche e competenze tecnico applicative, che ci rendono una professione unica nel suo genere.

Una professione del futuro, se come la vita di tutti i giorni ci mostra, la tecnologia, le reti, l’innovazione in senso lato entreranno sempre più nel nostro quotidiano, chiedendo un aggiornamento costante del nostro modo di vivere. Dalla domotica al co-working, dalla sicurezza del territorio a alla sostenibilità ambientale, la nostra è una professione di frontiera, pronta a tradurre in realtà e concretezza ogni innovazione e stimolo che proviene dal mondo che cambia attorno a noi.

Per avere un’idea dei nostri spazi di mercato, basti considerare che nell’anno appena trascorso, su 500mila assunzioni previste dalle imprese, più di 24 mila era destinato ai nostri profili, di tecnici dell’ingegneria, e poco più di 8 mila ad ingegneri.

Valutare, progettare e testare, sono gli imperativi del nostro lavoro: un lavoro che parte dalla conoscenza, dall’analisi, e che tramite la progettazione, traduce in soluzioni concrete grandi e piccole idee.

Proprio perché abbiamo a che fare con questioni che riguardano direttamente la sicurezza delle persone, molte delle attività che svolgiamo sono riservate, ovvero disciplinate da una normativa che richiede l’iscrizione all’Albo professionale per essere espletata.

Iscrivendoti al nostro Albo, potrai contare su

  • una famiglia di 45.000 iscritti con specializzazioni talmente diverse (edilizia, termotecnica, elettronica, chimica ecc.) che ti sarà difficilmente concorrente, ma piuttosto potrà rappresentare una straordinaria opportunità per dare vita a collaborazioni reciprocamente vantaggiose
  • 98 sedi provinciali distribuite sull’intero territorio nazionale per assisterti nel tuo inserimento nel mondo del lavoro e rimanere un punto di riferimento per l’intero arco della tua vita professionale
  • un ente di previdenza di categoria che non ti chiederà come l’INPS un terzo dei tuoi ricavi per la previdenza (è questo il destino di chi ha solo una partita IVA, ma non un ordine professionale che lo abbia accettato nel suo Albo), e sarà anche in grado di contribuire ai costi di avviamento della tua nuova attività.