ProFire

L’elenco dei corsi autorizzati della ProFire

ProFire

 Corsi autorizzati 2019  Ore  Crediti
 Direttore dei lavori antincendio-corso di specializzazione 48 51
Attività a rischio rilevante  La nuova Seveso III: D.Lgs 26/06/2015 n. 105 8 11
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 11
Norme tecniche: il nuovo approccio alla progettazione antincendio: termini, definizioni,generalità, metodi e strategie 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S1-3 strategie di reazione, resistenza al fuoco e compartimentazione 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S 6-8 gestione della sicurezza, controllo, rivelazione e gestione dei fumi  8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S4 esodo gestione emergenze disabilitàinclusione e wayfinding 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione metodi M1-2-3 metodologie scenari salvaguardia con progettazione prestazionale 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione approfondimento casi pratici di applicazione del codice 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. il nuovo approccio alla progettazione antincendio e le responsabilità 12 15
Modulo 1 nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 11
Modulo 2 la scia in pratica 8 11
La prevenzione incendi nei depositi di logistica e il mantenimento nel tempo dei presidi antincendio 4 7
 Progettazione, costruzione e la manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione in fase di rinnovo periodico 4 7
 L’asservazione per il rinnovo periodico dei presidi antincendio: competenze, procedure e verifiche del professionista 4 7
Procedure documentali ai comandi DPR 151 DM 7/8/2012 4 7
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 7
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 7
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 7
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 7
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 7
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 7
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 7
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 27
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 33
 I sistemi di controllo dell’incendio non ad acqua 4 7
 Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 7
 H2O-gas Nuovi sistemi di protezione attiva mista in linea con il DM 20/12/2012 (Decreto impianti) 4 7
 Impianti di controllo e spegnimento speciali: schiuma, areosol, riduzione ossigeno 8 11
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 8 11
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 8 11
Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di protezione attiva contro l’incendio 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di controllo e spegnimento ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di spegnimento non ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianto di spegnimento a gas, reti idranti e sprinkler e alimentazioni idriche 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Rivelazioni incendi 8 11
Elementi per una corretta progettazione antisismica armonizzata nell’ambito dell’impiantistica 8 11
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 7
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 7
 Protezione passiva dal fuoco delle strutture. Acciaio, cemento armato, murature, legno. 4 7
 Le compartimentazioni degli attraversamenti. Le condotte i filtri l’estrazione forzata di fumo e calore 4 7
 Le porte resistenti al fuoco/fumo. marcatura CE ai sensi della norma UNI EN 16034 8 11
 La protezione passiva dal fuoco delle strutture portanti e degli attraversamenti di impianti 8 11
 Protezione passiva dal fuoco: le compartimentazioni, gli attraversamenti, le condotte e la protezione delle strytture acciaio, cemento armato, murature, legno 4 7
 Il calcolo del carico di incendio e le curve d’incendio 4 7
 Eurocodici parte fuoco 4 7
 La protezione al fuoco delle strutture in cemento armato, calcestruzzo e acciaio 8 11
 La resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno e murature 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato, acciaio, legno e murature 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 8 11
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 11
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 11
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 11
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 11
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 11
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la uni 9494 -1 -2 -3. smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 11
Smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 8 11
Le nuove norme UNI 9494 parte 1 e UNI 9494 parte 2. progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore (SEFC) e manutenzione impianti nel tempo parte 3 8 11
 Progettazione dei locali ricarica muletti e batterie di tradizione 4 7
 La gestione della ventilazione dei fumi ai fini della sicurezza antincendio alla luce del nuovo codice di prevenzione incendi 4 7
 La gestione dei prodotti della combustione fumo e calore e le condotte di ventilazione 4 7
 Interazione fra impianti di spegnimento di protezione attiva e sistemi di evacuazione di fumo e calore 4 7
Concetti per la progettazione dell’esodo d.m. 3 agosto 2015 8 11
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 8 11
Sistemi di isolamento termico  ecosostenibile in pannelli di silicato  di calcio idrato 6 9
Sistemi di pareti interne  ed esterne in calcestruzzo  aerato autoclavato per edifici nzeb 6 9
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo cellulare e protezione 6 9
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 11
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del fire investigator 8 11
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 1 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 2 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 3 16 19
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore.Controllo iniziale e manutenzione  UNI 9494-3 Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi dm 3/8/2015 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi dm 3/8/2015 sez.V regola tecnica  verticale per aree a rischio specifico per atmosfere esplosive 8 11
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 11
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi  dm 3/8/2015 sez. S8 controllo di fumi e calore e confronto con una nuova UNI 9494 1-2-3. La gestione progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata 8 11
La gestione dei fumi degli  incendi secondo il dm 03/08/2015 sistemi di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore 4 7
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 11
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 11
Quadro normativo  e certificativo della protezione passiva dal fuoco dm 9/3/2007e dm 16/22007 8 11
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo, gli intonaci e le vernici e le compartimentazioni 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 4 7
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 7
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 7
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 4 7
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 7
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 4 7
DM 9/8/2016 regola tecnica di prevenzione incendi delle attività ricettive turistico alberghiere 4 7
DM 8/6/2016 regola tecnica di prevenzione incendi per uffici 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 7
Linee guida  di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e caso pratico 8 11
Le compartimentazioni, il locale filtro fumo e le altre soluzioni per la protezione passiva dal fuoco (gli intonaci e le vernici) 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012. Impianti di controllo e spegnimento speciali 8 11
SISTEMI DI EVACUAZIONE NATURALE DI FUMO E CALORE. CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE. NOVITÀ INTRODOTTE DAL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 E DALLA REVISIONE DELLA NUOVA NORMA UNI 9494. 8 11
TECNOLOGIA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2 RESISTENZA -S3 COMPARTIMENTAZIONE- S4 ESODO -S9 OPERATIVITA – DEL D.M. 5 AGOSTO 2011 (RTO) 12 15
APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROGETTAZIONE CON RTO ATTRAVERSO UN ESERCITAZIONE PRATICA  8 11
ESERCITAZIONE PRATICA DI PROGETTAZZIONE CON RTO DI UN CENTRO COMMERCIALE E RELATIVO SOPRALLUOGO E CONFRONTO  CON R T V  REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI  PER LE  ATTIVITA’ COMMERCIALI 8 11
LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER LE AUTORIMESSE D.M. 21/02/2017, CON INTRODUZIONE ALLA RTO D.M. 03/08/2015 8 11
LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER STRUTTURE SANITARIE D.M. 19 MARZO 2015  CON APPROFONDIMENTO E CASI PRATICI DI APPLICAZIONE 8 11
LA PROGETTAZIONE ANTISISMICA NELL’AMBITO DELL’IMPIANTISTICA ANTINCENDIO 5 8
FORMAZIONE SULLE ATMOSFERE ESPLOSIVE – Classificazione ATEX e protezione contro le esplosioni – casi pratici 5 8
CONTROLLO DI FUMO E CALORE: EVACUAZIONE NATURALE E FORZATA, SMALTIMENTO DEL FUMO IN EMERGENZA E SISTEMI A DIFFERENZA DI PRESSIONE. GUIDA ALLA PROGETTAZIONE E ALLA MANUTENZIONE CON LE NORME UNI 9494 E CON IL CAPITOLO S8 DEL DM 15 AGOSTO 5-8 8-11
FSE – FIRE SAFETY ENGINEERING 5-8 8
LINEE GUIDA DI PREVENZIONE INCENDI PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE APPROFONDIMENTO E CASI PRATICI 5-8 8-11
IL CORRETTO USO DEI MODULI MINISTERIALI PER LA PROTEZIONE PASSIVA (CERT.REI e DICH PROD) ALLA LUCE DELLA NORMATIVA VIGENTE E DELLE MODERNE SOLUZIONI TECNOLOGICHE 5-8 8-11
LA SICUREZZA ANTINCENDIO DELLE FACCIATE: REAZIONE AL FUOCO DEI MATERIALI E RESISTENZA AL FUOCO DEGLI ELEMENTI COSTRUTTIVI DI FACCIATA 5-8 8-11
RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI – PROTEZIONE PASSIVA AL FUOCO: NORMATIVA VIGENTE E SOLUZIONI PER LA RESISTENZA AL FUOCO 5-8 8-11
APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROGETTAZIONE CON RTO ATTRAVERSO UN ESERCITAZIONE PRATICA 5-8 8-11
LA PROGETTAZIONE DELLE SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2-S3-S4-S9 DEL D.M. 3 AGOSTO 2015 (RTO) E LA CORRETTA COMPILAZIONE DEI MODELLI CERT.REI e DICH.PROD 5-8 8-11
DOCUMENTAZIONE E COMPILAZIONE DI UNA SCIA – RESPONSABILITA’ DEL PROFESSIONISTA ANTINCENDIO – RINNOVI PERIODICI – SANZIONI PER TARDIVI O OMESSI RINNOVI – LINEE GUIDA PER LE VISITE DI CONTROLLO DELLE SCIA PRESENTATE AI SENSI DEL DPR 151/11 5-8 8-11
IL FASCICOLO TECNICO: CAMPO DI APPLICAZIONE DIRETTA E CAMPO DI APPLICAZIONE ESTESA. ANALISI, INTERPRETAZIONE e compilazione DEL FASCICOLO TECNICO E RELATIVA ESTENSIONE 5-8 8-11
REGOLA TECNICA DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 20/12/2012 : Gli impiantI di rivelazione allarme e di spegnimento speciali 5-8 8-11
TECNOLOGIA DEI MATERIALE E DELLE STRUTTURE: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2 RESISTENZA, S3 COMPARTIMENTAZIONE, S4 ESODO, S9 OPERATIVITA’ DEL D.M. 3/8/2015 (RTO) 5-8 8-11
OBBLIGHI, RESPONSABILITA’ CIVILE E PENALE DEL PROFESSIONISTA NELL’AMBITO DELL’ ASSEVERAZIONE E TUTELA ASSICURATIVA 5-8 8-11
CERTIFICAZIONE DEI MATERIALI PER LA REAZIONE AL FUOCO 5-8 8-11
R T V  REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI PER LE STRUTTURE TURISTICHE D.M. 09/08/2016 5-8 8-11
RTV REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI PER UFFICI D.M. 08/06/2016 5-8 8-11
RTV LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER LE AUTORIMESSE D.M. 21/02/2017 5-8 8-11
RTV LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER LE STRUTTURE SANITARIE D.M. 19/3/2015 5-8 8-11
RTV LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER LE ATTIVITA’ SCOLASTICHE D.M. 7/08/2017 5-8 8-11
RTV LA NUOVA REGOLA TECNICA PER ATTIVITA’ COMMERCIALI D.M. 23/11/2018 5-8 8-11
PREVENZIONE INCENDI IL DIRETTORE LAVORI :APPROFONDIMENTO DELLE COMPETENZE DEL DIRETTORE LAVORI 5-8 8-11
CASI PRATICI DI ASSEVERAZIONE PER IL RINNOVO PERIODICO: RESPONSABILITÀ DEL PROFESSIONISTA ANTINCENDIO CONTROLLI IN OPERA, ANALISI CON ESEMPI DI RINNOVO E CASI PRATICI 5-8 8-11
IMPIANTI ANTINCENDIO MANUALI ED AUTOMATICI: ALIMENTAZIONE IDRICA E LOCALI TECNICI 5-8 8-11
STAFFAGGI SISMICI PER IMPIANTI ANTINCENDIO: DIMENSIONAMENTO DI UN SISTEMA DI SWAY BRACES SECONDO I CRITERI DI NFPA 13 ED FM 2-8, IN ACCORDO CON LA NORMATIVA ITALIANA (NTC) 5-8 8-11
Seminari autorizzati 2019 Ore Crediti
Attività a rischio rilevante La nuova Seveso III: D.Lgs.26/6/2015 n. 105 8 6
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 6
Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 6
Modulo 2: La Scia in pratica 8 6
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 4
Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione 4 4
Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 4
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 4
Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 4
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 4
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012  Impianti di spegnimento ad acqua nebulizzata 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione installazione manutenzione 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Reti idranti  e gruppi di pompaggio 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impinati sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 4 4
Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 6
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 4
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 4
Resistenza al fuoco delle strutture 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in murature 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato e legno 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 8 6
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 6
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 6
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 6
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 6
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle aereostazioni 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 6
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la UNI 9494-1-2-3 Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 6
Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 5 5
Modulo 1: Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 4
Modulo 2: Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Modulo 3: Interazione fra impianti di spegnimento e sprinkler e sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Sistemi di isolamento termico ecosotenibile in pannelli di silicato di calcio idrato 6 6
Sistemi di pareti interne ed esterne in calcestruzzo aerato autoclavato per edifici nzeb 6 6
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo  cellulare  e protezione 6 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 1  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 2  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 3  16 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici 4 4
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 6
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 4 4
Protezione passiva dal fuoco: compartimentazioni attraversamenti condotte 4 4
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 6
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 6
Quadro normativo e certificativo della protezione passiva dal fuoco D.M. 9/03/2007 e D.M. 16/02/2007 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici e le compartimentazioni 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici 4 4
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo e le compartimentazioni 4 4
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 4 4
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 4
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 4
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture metropolitane  4 4
D.M. 18/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 4
D.M. 17/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture aereostazioni 4 4
D.M. 9/08/2016 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per attività ricettive, turistico-alberghiere 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 4
D.M. 8/06/2016 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione uffici 4 4
Linee guida di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e casi pratici 8 6
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del “fire investigator” 8 6
Concetti per la progettazione  dell’esodo D.M. 3/08/2015 8 6
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore, controllo iniziale e manutenzione. Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015 e dalla revisione della nuova norma UNI 9494 4 4
La gestione dei fumi degli incendi secondo il D.M. 3/08/2015 sistemi di evacuazione  naturale e forzata di fumo e calore 4 4
Le norme tecniche di prevenzione e incendi D.M. 3/08/2015 sez. 8 controllo di fumi e calore e confronto con nuova UNI 9494 1-2-3. La gestione progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore. 8 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 6
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 6
Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 4
Progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio. 4 4
LE NORME TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 SEZ. S8 CONTROLLO DI FUMI E CALORE. ESERCITAZIONE PROGETTUALE DI CASO PRATICO. CONFRONTO CON NUOVA UNI 9494 1-2-3. PROGETTAZIONE INSTALLAZIONE COLLAUDO E ASSEVERAZIONE DI IMPIANTI DI EVACUAZIONE NATURALE E FORZATA 8 6
LE COMPARTIMENTAZIONI, IL LOCALE FILTRO FUMO E LE ALTRE SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO (GLI INTONACI E LE VERNICI) 8 6
REGOLA TECNICA DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 20/12/2012. IMPIANTI DI CONTROLLO E SPEGNIMENTO SPECIALI 8 6
SISTEMI DI EVACUAZIONE NATURALE DI FUMO E CALORE. CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE. NOVITÀ INTRODOTTE DAL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 E DALLA REVISIONE DELLA NUOVA NORMA UNI 9494. 8 6
TECNOLOGIA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2 RESISTENZA -S3 COMPARTIMENTAZIONE- S4 ESODO -S9 OPERATIVITA – DEL D.M. 5 AGOSTO 2011 (RTO) 12 6
APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROGETTAZIONE CON RTO ATTRAVERSO UN ESERCITAZIONE PRATICA  8 6
ESERCITAZIONE PRATICA DI PROGETTAZZIONE CON RTO DI UN CENTRO COMMERCIALE E RELATIVO SOPRALLUOGO E CONFRONTO  CON R T V  REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI  PER LE  ATTIVITA’ COMMERCIALI (DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE) 8 6

 

 Corsi autorizzati 2018  Ore  Crediti
 Direttore dei lavori antincendio-corso di specializzazione 48 51
Attività a rischio rilevante  La nuova Seveso III: D.Lgs 26/06/2015 n. 105 8 11
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 11
Norme tecniche: il nuovo approccio alla progettazione antincendio: termini, definizioni,generalità, metodi e strategie 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S1-3 strategie di reazione, resistenza al fuoco e compartimentazione 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S 6-8 gestione della sicurezza, controllo, rivelazione e gestione dei fumi  8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S4 esodo gestione emergenze disabilitàinclusione e wayfinding 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione metodi M1-2-3 metodologie scenari salvaguardia con progettazione prestazionale 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione approfondimento casi pratici di applicazione del codice 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. il nuovo approccio alla progettazione antincendio e le responsabilità 12 15
Modulo 1 nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 11
Modulo 2 la scia in pratica 8 11
La prevenzione incendi nei depositi di logistica e il mantenimento nel tempo dei presidi antincendio 4 7
 Progettazione, costruzione e la manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione in fase di rinnovo periodico 4 7
 L’asservazione per il rinnovo periodico dei presidi antincendio: competenze, procedure e verifiche del professionista 4 7
Procedure documentali ai comandi DPR 151 DM 7/8/2012 4 7
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 7
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 7
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 7
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 7
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 7
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 7
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 7
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 27
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 33
 I sistemi di controllo dell’incendio non ad acqua 4 7
 Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 7
 H2O-gas Nuovi sistemi di protezione attiva mista in linea con il DM 20/12/2012 (Decreto impianti) 4 7
 Impianti di controllo e spegnimento speciali: schiuma, areosol, riduzione ossigeno 8 11
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 8 11
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 8 11
Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di protezione attiva contro l’incendio 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di controllo e spegnimento ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di spegnimento non ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianto di spegnimento a gas, reti idranti e sprinkler e alimentazioni idriche 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Rivelazioni incendi 8 11
Elementi per una corretta progettazione antisismica armonizzata nell’ambito dell’impiantistica 8 11
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 7
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 7
 Protezione passiva dal fuoco delle strutture. Acciaio, cemento armato, murature, legno. 4 7
 Le compartimentazioni degli attraversamenti. Le condotte i filtri l’estrazione forzata di fumo e calore 4 7
 Le porte resistenti al fuoco/fumo. marcatura CE ai sensi della norma UNI EN 16034 8 11
 La protezione passiva dal fuoco delle strutture portanti e degli attraversamenti di impianti 8 11
 Protezione passiva dal fuoco: le compartimentazioni, gli attraversamenti, le condotte e la protezione delle strytture acciaio, cemento armato, murature, legno 4 7
 Il calcolo del carico di incendio e le curve d’incendio 4 7
 Eurocodici parte fuoco 4 7
 La protezione al fuoco delle strutture in cemento armato, calcestruzzo e acciaio 8 11
 La resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno e murature 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato, acciaio, legno e murature 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 8 11
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 11
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 11
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 11
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 11
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 11
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la uni 9494 -1 -2 -3. smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 11
Smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 8 11
Le nuove norme UNI 9494 parte 1 e UNI 9494 parte 2. progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore (SEFC) e manutenzione impianti nel tempo parte 3 8 11
 Progettazione dei locali ricarica muletti e batterie di tradizione 4 7
 La gestione della ventilazione dei fumi ai fini della sicurezza antincendio alla luce del nuovo codice di prevenzione incendi 4 7
 La gestione dei prodotti della combustione fumo e calore e le condotte di ventilazione 4 7
 Interazione fra impianti di spegnimento di protezione attiva e sistemi di evacuazione di fumo e calore 4 7
Concetti per la progettazione dell’esodo d.m. 3 agosto 2015 8 11
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 8 11
Sistemi di isolamento termico  ecosostenibile in pannelli di silicato  di calcio idrato 6 9
Sistemi di pareti interne  ed esterne in calcestruzzo  aerato autoclavato per edifici nzeb 6 9
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo cellulare e protezione 6 9
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 11
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del fire investigator 8 11
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 1 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 2 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 3 16 19
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore.Controllo iniziale e manutenzione  UNI 9494-3 Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi dm 3/8/2015 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi dm 3/8/2015 sez.V regola tecnica  verticale per aree a rischio specifico per atmosfere esplosive 8 11
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 11
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi  dm 3/8/2015 sez. S8 controllo di fumi e calore e confronto con una nuova UNI 9494 1-2-3. La gestione progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata 8 11
La gestione dei fumi degli  incendi secondo il dm 03/08/2015 sistemi di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore 4 7
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 11
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 11
Quadro normativo  e certificativo della protezione passiva dal fuoco dm 9/3/2007e dm 16/22007 8 11
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo, gli intonaci e le vernici e le compartimentazioni 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 4 7
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 7
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 7
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 4 7
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 7
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 4 7
DM 9/8/2016 regola tecnica di prevenzione incendi delle attività ricettive turistico alberghiere 4 7
DM 8/6/2016 regola tecnica di prevenzione incendi per uffici 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 7
Linee guida  di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e caso pratico 8 11
Le compartimentazioni, il locale filtro fumo e le altre soluzioni per la protezione passiva dal fuoco (gli intonaci e le vernici) 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012. Impianti di controllo e spegnimento speciali 8 11
SISTEMI DI EVACUAZIONE NATURALE DI FUMO E CALORE. CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE. NOVITÀ INTRODOTTE DAL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 E DALLA REVISIONE DELLA NUOVA NORMA UNI 9494. 8 11
TECNOLOGIA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2 RESISTENZA -S3 COMPARTIMENTAZIONE- S4 ESODO -S9 OPERATIVITA – DEL D.M. 5 AGOSTO 2011 (RTO) 12 15
APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROGETTAZIONE CON RTO ATTRAVERSO UN ESERCITAZIONE PRATICA  8 11
ESERCITAZIONE PRATICA DI PROGETTAZZIONE CON RTO DI UN CENTRO COMMERCIALE E RELATIVO SOPRALLUOGO E CONFRONTO  CON R T V  REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI  PER LE  ATTIVITA’ COMMERCIALI 8 11
LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER LE AUTORIMESSE D.M. 21/02/2017, CON INTRODUZIONE ALLA RTO D.M. 03/08/2015 8 11
LA REGOLA TECNICA VERTICALE PER STRUTTURE SANITARIE D.M. 19 MARZO 2015  CON APPROFONDIMENTO E CASI PRATICI DI APPLICAZIONE 8 11
Seminari autorizzati 2018 Ore Crediti
Attività a rischio rilevante La nuova Seveso III: D.Lgs.26/6/2015 n. 105 8 6
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 6
Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 6
Modulo 2: La Scia in pratica 8 6
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 4
Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione 4 4
Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 4
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 4
Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 4
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 4
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012  Impianti di spegnimento ad acqua nebulizzata 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione installazione manutenzione 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Reti idranti  e gruppi di pompaggio 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impinati sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 4 4
Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 6
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 4
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 4
Resistenza al fuoco delle strutture 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in murature 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato e legno 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 8 6
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 6
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 6
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 6
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 6
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle aereostazioni 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 6
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la UNI 9494-1-2-3 Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 6
Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 5 5
Modulo 1: Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 4
Modulo 2: Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Modulo 3: Interazione fra impianti di spegnimento e sprinkler e sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Sistemi di isolamento termico ecosotenibile in pannelli di silicato di calcio idrato 6 6
Sistemi di pareti interne ed esterne in calcestruzzo aerato autoclavato per edifici nzeb 6 6
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo  cellulare  e protezione 6 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 1  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 2  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 3  16 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici 4 4
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 6
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 4 4
Protezione passiva dal fuoco: compartimentazioni attraversamenti condotte 4 4
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 6
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 6
Quadro normativo e certificativo della protezione passiva dal fuoco D.M. 9/03/2007 e D.M. 16/02/2007 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici e le compartimentazioni 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici 4 4
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo e le compartimentazioni 4 4
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 4 4
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 4
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 4
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture metropolitane  4 4
D.M. 18/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 4
D.M. 17/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture aereostazioni 4 4
D.M. 9/08/2016 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per attività ricettive, turistico-alberghiere 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 4
D.M. 8/06/2016 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione uffici 4 4
Linee guida di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e casi pratici 8 6
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del “fire investigator” 8 6
Concetti per la progettazione  dell’esodo D.M. 3/08/2015 8 6
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore, controllo iniziale e manutenzione. Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015 e dalla revisione della nuova norma UNI 9494 4 4
La gestione dei fumi degli incendi secondo il D.M. 3/08/2015 sistemi di evacuazione  naturale e forzata di fumo e calore 4 4
Le norme tecniche di prevenzione e incendi D.M. 3/08/2015 sez. 8 controllo di fumi e calore e confronto con nuova UNI 9494 1-2-3. La gestione progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore. 8 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 6
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 6
Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 4
Progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio. 4 4
LE NORME TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 SEZ. S8 CONTROLLO DI FUMI E CALORE. ESERCITAZIONE PROGETTUALE DI CASO PRATICO. CONFRONTO CON NUOVA UNI 9494 1-2-3. PROGETTAZIONE INSTALLAZIONE COLLAUDO E ASSEVERAZIONE DI IMPIANTI DI EVACUAZIONE NATURALE E FORZATA 8 6
LE COMPARTIMENTAZIONI, IL LOCALE FILTRO FUMO E LE ALTRE SOLUZIONI PER LA PROTEZIONE PASSIVA DAL FUOCO (GLI INTONACI E LE VERNICI) 8 6
REGOLA TECNICA DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 20/12/2012. IMPIANTI DI CONTROLLO E SPEGNIMENTO SPECIALI 8 6
SISTEMI DI EVACUAZIONE NATURALE DI FUMO E CALORE. CONTROLLO INIZIALE E MANUTENZIONE. NOVITÀ INTRODOTTE DAL CODICE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3/8/2015 E DALLA REVISIONE DELLA NUOVA NORMA UNI 9494. 8 6
TECNOLOGIA DEI MATERIALI E DELLE STRUTTURE: TRATTAZIONE DEI CAPITOLI S2 RESISTENZA -S3 COMPARTIMENTAZIONE- S4 ESODO -S9 OPERATIVITA – DEL D.M. 5 AGOSTO 2011 (RTO) 12 6
APPLICAZIONE DELLA METODOLOGIA DI PROGETTAZIONE CON RTO ATTRAVERSO UN ESERCITAZIONE PRATICA  8 6
ESERCITAZIONE PRATICA DI PROGETTAZZIONE CON RTO DI UN CENTRO COMMERCIALE E RELATIVO SOPRALLUOGO E CONFRONTO  CON R T V  REGOLA TECNICA VERTICALE DI PREVENZIONE INCENDI  PER LE  ATTIVITA’ COMMERCIALI (DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE) 8 6

 

 Corsi autorizzati 2017  Ore  Crediti
 Direttore dei lavori antincendio-corso di specializzazione 48 51
Attività a rischio rilevante  La nuova Seveso III: D.Lgs 26/06/2015 n. 105 8 11
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 11
Norme tecniche: il nuovo approccio alla progettazione antincendio: termini, definizioni,generalità, metodi e strategie 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S1-3 strategie di reazione, resistenza al fuoco e compartimentazione 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S 6-8 gestione della sicurezza, controllo, rivelazione e gestione dei fumi  8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione S4 esodo gestione emergenze disabilitàinclusione e wayfinding 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione metodi M1-2-3 metodologie scenari salvaguardia con progettazione prestazionale 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. Sezione approfondimento casi pratici di applicazione del codice 8 11
Le norme tecniche di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015. il nuovo approccio alla progettazione antincendio e le responsabilità 12 15
Modulo 1 nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 11
Modulo 2 la scia in pratica 8 11
La prevenzione incendi nei depositi di logistica e il mantenimento nel tempo dei presidi antincendio 4 7
 Progettazione, costruzione e la manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione in fase di rinnovo periodico 4 7
 L’asservazione per il rinnovo periodico dei presidi antincendio: competenze, procedure e verifiche del professionista 4 7
Procedure documentali ai comandi DPR 151 DM 7/8/2012 4 7
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 7
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 7
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 7
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 7
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 7
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 7
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 7
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 27
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 33
 I sistemi di controllo dell’incendio non ad acqua 4 7
 H2O-gas Nuovi sistemi di protezione attiva mista in linea con il DM 20/12/2012 (Decreto impianti) 4 7
 Impianti di controllo e spegnimento speciali: schiuma, areosol, riduzione ossigeno 8 11
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 8 11
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 8 11
Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di protezione attiva contro l’incendio 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di controllo e spegnimento ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti di spegnimento non ad acqua 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianto di spegnimento a gas, reti idranti e sprinkler e alimentazioni idriche 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Rivelazioni incendi 8 11
Elementi per una corretta progettazione antisismica armonizzata nell’ambito dell’impiantistica 8 11
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 7
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 7
 Protezione passiva dal fuoco delle strutture. Acciaio, cemento armato, murature, legno. 4 7
 Le compartimentazioni degli attraversamenti. Le condotte i filtri l’estrazione forzata di fumo e calore 4 7
 Le porte resistenti al fuoco/fumo. marcatura CE ai sensi della norma UNI EN 16034 8 11
 La protezione passiva dal fuoco delle strutture portanti e degli attraversamenti di impianti 8 11
 Protezione passiva dal fuoco: le compartimentazioni, gli attraversamenti, le condotte e la protezione delle strytture acciaio, cemento armato, murature, legno 4 7
 Il calcolo del carico di incendio e le curve d’incendio 4 7
 Eurocodici parte fuoco 4 7
 La protezione al fuoco delle strutture in cemento armato, calcestruzzo e acciaio 8 11
 La resistenza al fuoco delle strutture 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno e murature 8 11
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato, acciaio, legno e murature 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 8 11
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 11
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 11
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 11
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 11
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 11
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 11
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la uni 9494 -1 -2 -3. smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 11
Smoke management. l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 8 11
Le nuove norme UNI 9494 parte 1 e UNI 9494 parte 2. progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore (SEFC) e manutenzione impianti nel tempo parte 3 8 11
 Progettazione dei locali ricarica muletti e batterie di tradizione 4 7
 La gestione della ventilazione dei fumi ai fini della sicurezza antincendio alla luce del nuovo codice di prevenzione incendi 4 7
 La gestione dei prodotti della combustione fumo e calore e le condotte di ventilazione 4 7
 Interazione fra impianti di spegnimento di protezione attiva e sistemi di evacuazione di fumo e calore 4 7
Concetti per la progettazione dell’esodo d.m. 3 agosto 2015 8 11
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 8 11
Sistemi di isolamento termico  ecosostenibile in pannelli di silicato  di calcio idrato 6 9
Sistemi di pareti interne  ed esterne in calcestruzzo  aerato autoclavato per edifici nzeb 6 9
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo cellulare e protezione 6 9
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 11
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del fire investigator 8 11
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 1 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 2 16 19
Approfondimento delle competenze nell’ambito della prevenzione incendi del direttore lavori moduli 3 16 19
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore.Controllo iniziale e manutenzione  UNI 9494-3 Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi dm 3/8/2015 8 11
le norme tecniche di prevenzione incendi dm 3/8/2015sez.V regola tecnica  verticale per aree a rischio specifico per atmosfere esplosive 8 11
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 11
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 11
Sistemi di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore secondo le norme UNI 9494-1-2-3. Verifica per l’asservazione in fase di Scia e di rinnovo periodico. Approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 11
La gestione dei fumi degli  incendi secondo il dm 03/08/2015 sistemi di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore 4 7
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 11
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 11
Quadro normativo  e certificativo della protezione passiva dal fuoco dm 9/3/2007e dm 16/22007 8 11
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo, gli intonaci e le vernici e le compartimentazioni 8 11
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie  esistenti 4 7
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 7
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 7
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 4 7
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 7
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento  della regola tecnica di prevenzione incendi delle aerostazioni 4 7
DM 9/8/2016 regola tecnica di prevenzione incendi delle attività ricettive turistico alberghiere 4 7
DM 8/6/2016 regola tecnica di prevenzione incendi per uffici 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 7
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 7
Linee guida  di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e caso pratico 8 11
Seminari autorizzati 2017 Ore Crediti
Attività a rischio rilevante La nuova Seveso III: D.Lgs.26/6/2015 n. 105 8 6
Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 6
Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 6
Modulo 2: La Scia in pratica 8 6
Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 4
Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione 4 4
Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 4
Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 4
Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 4
Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 4
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012  Impianti di spegnimento ad acqua nebulizzata 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione installazione manutenzione 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Reti idranti  e gruppi di pompaggio 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impianti sprinkler 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi D.M. 20/12/2012 Impinati sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 4 4
Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 6
Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 4
Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 4
Resistenza al fuoco delle strutture 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco in murature 4 4
Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato e legno 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 8 6
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 6
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 6
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 6
D.M. 18/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 6
D.M. 17/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle aereostazioni 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 8 6
Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici 8 6
La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la UNI 9494-1-2-3 Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 6
Smoke management l’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 5 5
Modulo 1: Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 4
Modulo 2: Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Modulo 3: Interazione fra impianti di spegnimento e sprinkler e sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
Sistemi di isolamento termico ecosotenibile in pannelli di silicato di calcio idrato 6 6
Sistemi di pareti interne ed esterne in calcestruzzo aerato autoclavato per edifici nzeb 6 6
Sistemi di compartimentazione al fuoco con elementi in calcestruzzo  cellulare  e protezione 6 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 1  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 2  16 6
Approfondimento delle competenze del direttore lavori Modulo 3  16 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici 4 4
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 6
La progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 4 4
Progettazione passiva dal fuoco: compartimentazioni attraversamenti condotte 4 4
La protezione passiva: compartimentazioni attraversamenti condotte e sistemi a secco 8 6
La protezione passiva: le chiusure tecniche 8 6
Quadro normativo e certificativo della protezione passiva dal fuoco D.M. 9/03/2007 e D.M. 16/02/2007 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici e le compartimentazioni 8 6
Protezione passiva dal fuoco. Il locale filtro fumo, gli intonaci  e le vernici 4 4
Protezione passiva dal fuoco . Il locale filtro fumo e le compartimentazioni 4 4
Protezione passiva dal fuoco delle strutture 4 4
D.M. 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 4 4
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 4 4
D.M. 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 4 4
D.M. 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture metropolitane  4 4
D.M. 18/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 4 4
D.M. 17/07/2014 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture aereostazioni 4 4
D.M. 9/08/2016 D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi per attività ricettive, turistico-alberghiere 4 4
Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole 4 4
D.M. 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse 4 4
D.M. 8/06/2016 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione uffici 4 4
Linee guida di prevenzione incendi per manifestazioni temporanee  approfondimento e casi pratici 8 6
Tecniche di investigazione antincendio ruolo e competenze  del “fire investigator” 8 6
Concetti per la progettazione  dell’esodo D.M. 3/08/2015 8 6
Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore, controllo iniziale e manutenzione. Novità introdotte dal codice di prevenzione incendi D.M. 3/08/2015 e dalla revisione della nuova norma UNI 9494 4 4
Sistemi di evacuazione naturale e forzata di fumo e calore secondo le norme UNI 9494-1-2-3. Verifica per l’asservazione in fase di Scia e di rinnovo periodico. Approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 6
La gestione dei fumi degli incendi secondo il D.M. 3/08/2015 sistemi di evacuazione  naturale e forzata di fumo e calore 4 4
Le norme tecniche di prevenzione e incendi D.M. 3/08/2015 sez. V Regola tecnica verticale per aree a rischio specifico per atmosfere esplosive 8 6
Il comportamento al fuoco dei moduli fotovoltaici approfondimenti 8 6
Il fenomeno degli incendi da tetti e il dimensionamento impianti fumari 8 6
Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 4

 

 

 Corsi autorizzati 2016  Ore  Crediti
 PROTEZIONE ATTIVA    
 Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 7
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 7
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 7
 Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 7
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 7
 Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio  4 7
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 7
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 27
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 28
 I sistemi di controllo dell’incendio non ad acqua 4 7
 Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 7
 H2O-gas Nuovi sistemi di protezione attiva mista in linea con il DM 20/12/2012 (Decreto impianti) 4 7
 Impianti di controllo e spegnimento speciali: schiuma, areosol, riduzione ossigeno 8 11
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Impianti di protezione attiva contro l’incendio 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Impianti di controllo e spegnimento ad acqua 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Impianti Sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Impianti di spegnimento non ad acqua 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Impianto di spegnimento a gas, reti idranti e sprinkler a alimentazioni idriche 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 – Rivelazione incendi 8 11
 Elementi per una corretta progettazione antisismica armonizzata nell’ambito dell’impiantistica antincendio 8 11
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 8 11
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 8 11
 PROTEZIONE PASSIVA
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 11
 Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 7
 Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 7
 Protezione passiva dal fuoco delle strutture. Acciaio, cemento armato, murature, legno. 4 7
 Le compartimentazioni degli attraversamenti. Le condotte i filtri l’estrazione forzata di fumo e calore 4 7
 Le porte resistenti al fuoco/fumo. marcatura CE ai sensi della norma UNI EN 16034 8 11
 La protezione passiva dal fuoco delle strutture portanti e degli attraversamenti di impianti 8 11
 Protezione passiva dal fuoco: le compartimentazioni, gli attraversamenti, le condotte e la protezione delle strytture acciaio, cemento armato, murature, legno 4 7
 Il calcolo del carico di incendio e le curve d’incendio 4 7
 Eurocodici parte fuoco 4 7
 La protezione al fuoco delle strutture in cemento armato, calcestruzzo e acciaio 8 11
 La resistenza al fuoco delle strutture 8 11
 Resistenza al fuoco delle strutture 8 11
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 8 11
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 8 11
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno e murature 8 11
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato, acciaio, legno e murature 8 11
 VENTILAZIONE SISTEMI EVACUATORI FUMO E CALORE
 Le nuove norme UNI 9494 parte 1 e UNI 9494 parte 2. progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore (SEFC) e manutenzione impianti nel tempo parte 3 8 11
 Progettazione dei locali ricarica muletti e batterie di tradizione 4 7
 La gestione della ventilazione dei fumi ai fini della sicurezza antincendio alla luce del nuovo codice di prevenzione incendi 4 7
 La gestione dei prodotti della combustione fumo e calore e le condotte di ventilazione 4 7
 Interazione fra impianti di spegnimento di protezione attiva e sistemi di evacuazione di fumo e calore 4 7
 VENTILAZIONE    
 La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la UNI 9494-1-2-3. Smoke management. L’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 11
 Smoke management. L’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 8 11
 NORMAZIONE
 Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 11
 Modulo 2: La Scia in pratica 8 11
 La prevenzione incendi nei depositi di logistica e il mantenimento nel tempo dei presidi antincendio 4 7
 Progettazione, costruzione e la manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione in fase di rinnovo periodico 4 7
 L’asservazione per il rinnovo periodico dei presidi antincendio: competenze, procedure e verifiche del professionista 4 7
 Procedure documentali ai comandi DPR 151 DM 7/8/2012 4 7
 DIRETTORE LAVORI    
 Direttore dei lavori antincendio – Corso di specializzazione 48 28
 GESTIONE DEL RISCHIO    
 Attività del rischio rilevante – La nuova Seveso III: D.Lgs. 26/06/2015 n. 105 8 11
 Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 11
 LE NORME TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI D.M. 3 AGOSTO 2015    
 Norme tecniche il nuovo approccio alla progettazione antincendio: termini, definizioni, generalità, metodi e strategie 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015  Sezione S1-3 Strategie di reazione, resistenza al fuoco e compartimentazione 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015  Sezione S6-8 Gestione della sicurezza, controllo, rivelazione e gestione dei fumi 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015  Sezione S4 Esodo gestione emergenze, disabilità, inclusione e wayfinding 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015  Sezione Metodi M1-2-3 Metodologie, scenari, salvaguardia con progettazione prestazionale 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015  Sezione Approfondimento casi pratici di applicazione del codice 8 11
 Le norme tecniche di prevenzione incendi DM 3/08/2015: il nuovo approccio alla progettazione antincendio e le responsabilità 12 15
 REGOLE TECNICHE VERTICALI    
 DM 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 8 11
 DM 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 11
 DM 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 11
 DM 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 11
 DM 18/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 11
 DM 17/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle aereostazioni 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi (di imminente pubblicazione) 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole (di imminente pubblicazione) 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse (di imminente pubblicazione) 8 11
 Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici (di imminente pubblicazione) 8 11
 Seminari autorizzati Ore Crediti
 PROTEZIONE ATTIVA    
 Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 4
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 4
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 4
 Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 4
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 4
 Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio 4 4
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 4
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 Impianti di spegnimento ad acqua nebulizzata 4 4
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 Esempi di spegnimento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. progettazione, installazione, manutenzione 4 4
 Progettazione antisismica nell’ambito dell’impiantistica antincendio 4 4
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012: reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 Impianti sprinkler 4 4
 Regola tecnica di prevenzione incendi DM 20/12/2012 Impianti sprinkler di controllo e spegnimento e vulnerabilità sismica 4 4
 PROTEZIONE PASSIVA    
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 8
 Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 4
 Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 4
 Resistenza al fuoco delle strutture 4 4
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in calcestruzzo armato 4 4
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in acciaio 4 4
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in legno 4 4
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco in murature 4 4
 Progettazione di strutture resistenti al fuoco: calcestruzzo armato e legno 4 4
  VENTILAZIONE SISTEMI EVACUATORI FUMO E CALORE    
 Modulo 1: Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 4
 Modulo 2: Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
 Modulo 3: Interazione fra impianti di spegnimento e sprinkler e sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
 VENTILAZIONE    
 La gestione, progettazione e mantenimento nel tempo di impianti di evacuazione naturale e forzata secondo la UNI 9494-1-2-3. Smoke management. L’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi 8 8
 Smoke management. L’approccio ingegneristico alla gestione dei fumi e l’esodo 5 5
 NORMAZIONE    
 Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 8
 Modulo 2: La Scia in pratica 8 8
 GESTIONE DEL RISCHIO    
 Attività a rischio rilevante – La nuova Seveso III D.Lgs. 26/06/2015 n. 105 8 8
 Il rischio elettrico e l’incendio: connessioni e responsabilità 8 8
 REGOLE TECNICHE VERTICALI    
 DM 19/03/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture sanitarie esistenti 8 8
 DM 28/02/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle strutture turistiche 8 8
 DM 16/08/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli asili nido 8 8
 DM 22/10/2015 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle metropolitane 8 8
 DM 18/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi degli interporti 8 8
 DM 17/07/2014 Aggiornamento della regola tecnica di prevenzione incendi delle aereostazioni    
 Regola tecnica di prevenzione incendi degli alberghi (di imminente pubblicazione) 8 8
 Regola tecnica di prevenzione incendi delle scuole (di imminente pubblicazione) 8 8
 Regola tecnica di prevenzione incendi delle autorimesse (di imminente pubblicazione) 8 8
 Regola tecnica di prevenzione incendi degli uffici (di imminente pubblicazione) 8 8

Titolo autorizzativo

Archivio corsi

Corsi autorizzati 2015  Ore  Crediti
 Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 7
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 7
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 7
 Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 7
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 7
 Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio  4 7
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 7
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 27
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 28
 I sistemi di controllo dell’incendio non ad acqua 4 7
 Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici 4 7
 H2O-gas Nuovi sistemi di protezione attiva mista in linea con il DM 20/12/2012 (Decreto impianti) 4 7
 Impianti di controllo e spegnimento speciali: schiuma, areosol, riduzione ossigeno 8 11
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 7
 Reti idranti e gruppi di pompaggio 8 11
     
   PROTEZIONE PASSIVA
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 11
 Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 7
 Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 7
 Protezione passiva dal fuoco delle strutture. Acciaio, cemento armato, murature, legno. 4 7
 Le compartimentazioni degli attraversamenti. Le condotte i filtri l’estrazione forzata di fumo e calore 4 7
 Le porte resistenti al fuoco/fumo. marcatura CE ai sensi della norma UNI EN 16034 8 11
 La protezione passiva dal fuoco delle strutture portanti e degli attraversamenti di impianti 8 11
 Protezione passiva dal fuoco: le compartimentazioni, gli attraversamenti, le condotte e la protezione delle strytture acciaio, cemento armato, murature, legno 4 7
 Il calcolo del carico di incendio e le curve d’incendio 4 7
 Eurocodici parte fuoco 4 7
 La protezione al fuoco delle strutture in cemento armato, calcestruzzo e acciaio 8 11
 La resistenza al fuoco delle strutture 8 11
     
   VENTILAZIONE SISTEMI EVACUATORI FUMO E CALORE
 Le nuove norme UNI 9494 parte 1 e UNI 9494 parte 2. progettazione e installazione dei sistemi di evacuazione di fumo e calore (SEFC) e manutenzione impianti nel tempo parte 3 8 11
 Progettazione dei locali ricarica muletti e batterie di tradizione 4 7
 La gestione della ventilazione dei fumi ai fini della sicurezza antincendio alla luce del nuovo codice di prevenzione incendi 4 7
 La gestione dei prodotti della combustione fumo e calore e le condotte di ventilazione 4 7
 Interazione fra impianti di spegnimento di protezione attiva e sistemi di evacuazione di fumo e calore 4 7
     
NORMAZIONE
 Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 11
 Modulo 2: La Scia in pratica 8 11
 La prevenzione incendi nei depositi di logistica e il mantenimento nel tempo dei presidi antincendio 4 7
 Progettazione, costruzione e la manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione in fase di rinnovo periodico 4 7
 L’asservazione per il rinnovo periodico dei presidi antincendio: competenze, procedure e verifiche del professionista 4 7
 Procedure documentali ai comandi DPR 151 DM 7/8/2012 4 7
 Protezione Passiva – Protezione Attiva 6+6 9+9
 Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 7
 Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 7

 

 

 Corsi autorizzati 2014  Ore  Crediti
 Modulo 1: D.M. 20/12/2012 Rivelazione incendi 4 4
 Modulo 2: D.M. 20/12/2012 Esempi di dimensionamento impianti di spegnimento a gas inerte secondo EN 15004 ed accenni sui sistemi di rivelazione secondo UNI 9795. Progettazione, installazione manutenzione. 4 4
 Modulo 3: D.M. 20/12/2012 Impianti Sprinkler 4 4
 Modulo 4: D.M. 20/12/2012 Reti idranti e gruppi di pompaggio 4 4
 Modulo 5: D.M. 20/12/2012 I sistemi di spegnimento ad acqua nebulizzata: progettazione, installazione ed approvazione 4 4
 Modulo 6: Obblighi, responsabilità civile e penale del professionista e la tutela assicurativa 4 4
 Modulo 7: Vulnerabilità sismica impianti antincendio  4 4
 Modulo 8: La manutenzione degli impianti antincendio quale supporto alle attività del professionista per il rilascio dell’asservazione  in fase di rinnovo periodico 4 4
 Modulo 9: Applicazione delle direttive ATEX 24 24
 Modulo 10: Il rischio di incendio ed esplosione nei luoghi di lavoro “Fire safety at work” 30 25
   PROTEZIONE PASSIVA
 Modulo 1: Il calcolo del carico d’incendio e la determinazione della classe degli edifici ai fini della resistenza al fuoco delle strutture 8 8
 Modulo 2: Gli eurocodici e gli annessi nazionali 4 4
 Modulo 3: Reazione al fuoco dei materiali 4 4
   VENTILAZIONE SISTEMI EVACUATORI FUMO E CALORE
 Modulo 1: Sistemi di evacuazione naturale di fumo e calore 4 4
 Modulo 2: Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
 Modulo 3: Interazione fra impianti di spegnimento e sprinkler e sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore 4 4
NORMAZIONE
 Modulo 1: Nuovo procedimento di prevenzione incendi 8 8
 Modulo 2: La Scia in pratica 8 8